Perché fare pubblicità? Come cambia il costo di un prodotto?

Un prodotto pubblicizzato costa di più di uno che non ha utilizzato una campagna pubblicitaria per la promozione. Allora perché fare pubblicità? Sono molti a chiedersi perché devono pagare di più un prodotto solo per coprire gli investimenti nel marketing intrapresi dall’azienda, quando possono trovare prodotti con qualità simili a prezzi più bassi. Ma a questo punto la domanda è un altra: senza la pubblicità e il marketing i consumatori riescono a trovare i prodotti? Dunque quali sono i vantaggi di una campagna pubblicitariaPer correttezza nei confronti dei lettori, preciso che mi occupo di pubblicità e quella che segue sarà una risposta forse di parte, ma comunque argomentata secondo criteri oggettivi.

a-cosa-serve-la-pubblicita-shape1-1024x390

La pubblicità comunica il prodotto e il marchio. Ipotizziamo di avere due oggetti in vendita, A e B. entrambi hanno le stesse qualità. A costa molto più di B perché ha fatto una campagna pubblicitaria su Internet, in radio e tv e su riviste e quotidiani. Il piano di marketing di B invece prevede solo la distribuzione presso i rivenditori e la realizzazione di un packaging realizzato dal nipote del proprietario che per hobby si diletta con Photoshop. Il consumatore trova sullo scaffale A e B. Sa tutto di A perché la pubblicità e la comunicazione gli hanno spiegato che cos’è, a cosa serve e quali sono le sue qualità principali. È stato bombardato di messaggi che gli hanno fatto conoscere il prodotto e hanno riattivato i suoi desideri latenti, quindi è più propenso ad acquistarlo perché, se la pubblicità è stata efficace, si fida. B invece è un prodotto ignoto, uno tra i tanti. Magari vale tanto quanto A, ma il consumatore come lo sa se nessuno glielo ha detto? Proprio per questo motivo, B deve competere nella fascia di C che, per ipotesi, ha qualità inferiori. Paradossalmente, se C ha investito poco sulla qualità del prodotto e tanto in pubblicità, il suo costo può essere uguale a B e può vendere di più perché le sue poche caratteristiche vincenti sono state comunicate a differenza di quello che ha fatto il concorrente. La comunicazione e la pubblicità servono quindi per comunicare le qualità vincenti di un prodotto. Il costo è più alto perché l’azienda deve aumentare il budget di marketing, ma questo si rivela un investimento che genera dei profitti. Non fare pubblicità significa fare tanto lavoro per niente perché viene ridotto il potenziale di vendite di un prodotto.

Fonte: Luigi Nervo

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*