Vai alla barra degli strumenti

Le trasformazioni della pubblicità

La pubblicità  per funzionare, deve aderire perfettamente al contesto storico e sociale in cui viene calata, per questo con il mutare del tempo subisce delle trasformazioni, che dipendono da diversi fattori:

CATTURARE L’ATTENZIONE DEI CONSUMATORI: differenze tra ieri e oggi

In passato la pubblicità  funzionava in modo monodirezionale, ovvero dal mittente (azienda che pubblicizzava il proprio prodotto) al destinatario (consumatore).

Oggi non è più così. La nascita dei new media ha reso protagonista e indipendente il destinatario del messaggio, per questo il compito del pubblicitario non è più quello di creare un messaggio efficace per promuovere un prodotto, ma anche di catturare l’attenzione dei consumatore cavalcando gli argomenti cui sono in quel preciso momento più sensibili.

Per la costruzione di un prodotto, o per la realizzazione della sua comunicazione, marketing e pubblicità  devono analizzare in profondità  le tendenze (trend) e gli umori (mood) del momento. Queste informazioni possono essere raccolte attingendo a diverse fonti:

Procedere all’analisi dei trend significa esaminare i mutamenti di una cultura o di una società , e lo si puù fare analizzando il fenomeno secondo tre dimensioni:

  • dimensione sintattica, si basa sulla descrizione dei fenomeni sociali e culturali così come appaiono;
  • dimensione semantica, studia il senso e il significato che la società  attribuisce a oggetti e comportamenti;
  • dimensione pragmatica, descrive come i soggetti sociali effettivamente interpretano, utilizzano e parlano di oggetti e comportamenti.

fonte: sites.google

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *